mercoledì 26 novembre 2008

Maledetta amata tempesta

Giungerà tempo, di appagati sensi,
quando ogni affanno sarà dimenticato.
Giungerà il tempo della quiete!
Giungerà, ma ancor non è arrivato, così continuo,
nell’affanno, ad appagar miei sensi,
si che in prevision della quiete, io dica:
ben venga tempesta!

7 commenti:

Alias ha detto...

Rabbia mimetica.
Mi piace la tempesta come simbolo (e non solo) per scaricare la rabbia e le delusioni.
Ciao by ALIAS

Calliope ha detto...

Già ben venga tempesta..concordo con te..perchè solo così si può apprezzare e vivere in pieno una quiete..in attesa di una nuova tempesta.
Buondì cara

Squilibrato ha detto...

E poi io sarei quello dark??? Si, ok, potrei anche ammetterlo, ma al momento preferisco negarlo, forse anche a me stesso.

Ben venga tempesta.
Abbiamo imparato a nuotare in questa tempesta.

Dual ha detto...

la quiete dopo la tempesta..
Bella poesia..

NERO_CATRAME ha detto...

Ricambio visita,e complimenti,ho lettop già buona parte dei tuoi scritti,veramente interessanti,buio ,dark inside.
La quiete dopo la tempesta è solo il mio rilassamento,la mia spossatura alla rabbia,quella che preoccupa è la quiete prima della tempesta.

ha detto...

Sei tu quella nella foto del post?
Sei sempre tu quella nella foto sotto l'avatar?
Se sei tu allora ti faccio i miei complimenti, sei molto bella!

Lorenzo ha detto...

ben venga la tempesta perfetta
quella che non fa prigionieri