sabato 22 novembre 2008

Luce artificiale

Voglio dormire.
Chiudete i miei occhi,
non voglio più vedere
il sangue sui vostri visi,
i vostri corpi martoriati,
le vostre lacrime per me.
Fermate il mio cuore,
non merito più di vivere
ora che ho ucciso
l’ultima luce,
l’ineffabile raggio di sole.
_
Inizia con questa poesia: la storia è sempre la stessa, ma questa volta va scritta. Questa volta desidero che tutto rimanga e nulla venga dimenticato. Si è spento il sole. La luce artificiale di un misero lampione è l'unica illuminazione che ne rimane. Parafulmini al posto di pannelli solari.

7 commenti:

Calliope ha detto...

Buongiorno Alterata ^_^
Sono la prima a scrivere qui sul tuo blog e devo dire che ciò che ho letto è scritto molto bene.
Sei perfettamente riuscita a dichiarare la tua rabbia (sempre che questo sia il tuo vero intento)
Sai? Devi sapere, prima che tu mi taccia di essere una che analizza, che io quando leggo cerco di entrare dentro agli scritti per cercare di capire l'interiorità di chi scrive e commento per ciò che mi hanno suscitato..vado in pratica ad emozione libera ^_^
Il tuo nick, il tuo avatar, il tuo scritto...ammazza come ti vedo incazzata..altro che alterata, anche se alterata potrebbe benissimo avere due sensi..arrabbiata oppure modificata..dipende.
Parafulmini e non più pannelli solari..non ci vedo una visione di ecologia pulita...ci vedo una donna dal cuore profondamente ferito, che è stata il sole e che ora non vuole più farlo splendere, anzi cerca riparo dai fulmini di luce che esso potrebbe scatenare.
(Ma un cuore non può essere ucciso)
Complimenti di nuovo..e non è detto che due persone con stati d'animo opposti(opposti almeno per il momento) non possano andare d'accordo ^_^
Concordi??
Cmq io sono siciliana DOC :))
ciao e buona domenica e scusami se il mio intervento è lungo e magari non ti è piaciuto..ma io sono "anche" così, lunga e sincera nell'esternare le emozioni su ciò che leggo.
Grazie per il tuo passaggio a casa mia..sarai sempre la benvenuta.

Alias ha detto...

Grazie per essere passata dal mio blog. Se vuoi darci una mano, puoi copiare il post e inserirlo nel tuo blog, così, chi ti verrà a trovare, lo leggerà e a sua volta, se interessato, lo copierà etc...
Sei nuova? E' nuovo il tuo blog?
Ciao da ALIAS

Squilibrato ha detto...

Carissima Alterata,
grazie per la tua visita.
Non ho intenzione di chiudere i tuoi occhi, se hai spento il sole devi continuare a vedere al buio. Chissà che che un giorno si possa riaccendere.
Molto bello quello che scrivi, affascinante.
Mi chiedi se c'è una vena dark nel mio blog. Potrei dire che all'illumunismo preferisco di certo l'oscurantismo. Predico bene e razzolo malissimo.
Tornerò a trovarti.

fratello vento ha detto...

ho ammirato e ammmiro ancora la cultura dark! In molti pensano che ci sia solo tristezza in questo ideale di vita. Io vedo nel dark passionalità, romanticismo, qualcosa presente in ognuno di noi...poi però ho lasciato il mondo dark perchè ho trovato la luce nella mia vita. una volta trovata non la molli mai! ciao a presto!

Luna_tica ha detto...

grazie per la visita e il commento,

Concordo con Squilibrato;
"Potrei dire che all'illumunismo preferisco di certo l'oscurantismo."

tornerò a trovarti.
passa da me quando vuoi ;-)

Notte

Silvia ha detto...

Molto, molto interessante! Sono curiosa di leggere il prosieguo! Scrivi e lascia alla pagina scritta il potere di far sì che nulla sia dimenticato; lascia la traccia, il solco, l'impronta.

Altre parole presto, mi auguro...

;-)

stranger ha detto...

o come la desidero.....ma tanto!
stranger